Editoriale

(scroll down for the English version)

Questa rivista nasce dall’incontro di giovani studiosi che si sono conosciuti all’interno della Scuola di Dottorato in Discipline artistiche, musicali e dello spettacolo dell’Università di Torino.

L’appartenenza ad ambiti disciplinari differenti (arte, musica, cinema e nuovi media) sostiene questo progetto: si è cercato quindi di dare forma a uno spazio di discussione in cui poter concretizzare l’idea di un’identità collettiva e in cui far confluire risultati di ricerche indipendenti, secondo i criteri di serietà e specificità, nel rispetto delle competenze personali.

Ogni numero, a cadenza semestrale, si comporrà di due parti: un dossier monografico, in cui la multidisciplinarità si manifesta attraverso contributi sviluppati intorno a un tema di più ampio respiro, e una sezione miscellanea, che accoglie articoli frutto di studi liberamente orientati. Inoltre, sul sito verrà periodicamente aggiornato uno spazio aperto al contemporaneo dedicato alle recensioni di libri, spettacoli, rassegne e mostre.

La scelta di un periodico online, preferito rispetto ad altri formati, permette una più agile consultazione e una più ampia diffusione, rispondendo meglio all’ulteriore obiettivo di promuovere il dialogo dinamico con altri ricercatori di diversa provenienza, così da incoraggiare future collaborazioni.

This journal was conceived by a group of young scholars who gathered within the PhD School in Art, Music and Show Disciplines (DAMS) at the University of Turin.

This project encompasses a wide range of disciplinary areas (art, music, cinema and new media): we have attempted therefore to create a place for debate where we could make the idea of collective identity come true and where the outcome of independent research could be presented, meeting reliability and specificity criteria, according to personal proficiency.

Each six-monthly issue is divided into two parts: a monographic section, where a cross-curricular approach is carried out through contributions pivoting on a broad subject, and a miscellaneous one, collecting articles on freely directed studies. Moreover, on this site a space open to the contemporary will be periodically updated with books, shows and exhibitions reviews.

The choice of an online magazine, rather than other formats, allows an easier reference and a wider circulation, thus meeting the ultimate goal of encouraging a dynamic communication with other scholars everywhere, promoting future cooperation.

Annunci